Cremona e l’arte dei liutai

Ogni volta che entro nel centro storico di Cremona e arrivo ai piedi del Duomo, provo una strana sensazione di abbandono controllato. Tutto per un attimo si ferma, sento il sapore, l’odore del passato. Cremona è una città che trasmette un’energia antica, che arriva da lontano, che percorre i secoli e prosegue fino ad oggi. È l’energia di un’arte che viene insegnata seguendo antichi rituali. È la liuteria, quell’arte magica che dona un’anima immortale a qualcosa senza vita. Cremona è la città dei violini per eccellenza, la città di Stradivari, Amati, Guarneri: grandi artisti che indossavano l’abito dell’artigiano. Quello che voglio raccontare con il mio progetto è la vita quotidiana di un liutaio (ancora oggi all’interno della città si trovano ben 130 botteghe artigianali), un maestro che con gesti antichi crea uno dei vanti della nostra nazione. Credo che il bello dell’Italia sia anche questo, raccontare come nasce un violino seguendo il processo creativo di un artigiano, i suoi gesti e i suoi segreti. [Mario Assandri]
Portoflio presentato per la finale del concorso Leica Talent 2012 (www.talent.leica-camera.it/).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*